forza di volontà

A prima vista sembra abbastanza semplice: Seguire Cristo. Seguire Dio. Essi ci amano e vogliono solo il nostro bene. Ovviamente Li seguiremmo. Ad una seconda occhiata ci accorgiamo, invece, di quanto sia difficile trovare la forza di volontà per seguire Cristo. In realtà, ci possono essere momenti nella nostra vita in cui sentiamo che è impossibile camminare sulle orme del maestro.

Gesù Cristo ha fatto molti inviti ai Suoi seguaci durante tutto il Suo ministero terreno. Tuttavia, uno di essi risuona in modo più chiaro e semplice rispetto al resto: Vieni e seguimi.

Dove possiamo trovare la forza di volontà per seguire Dio, quando la nostra inclinazione naturale è quella di rimanere dove siamo o camminare in un’altra direzione? Qui ci sono solo alcuni dei modi in cui possiamo rafforzare la nostra determinazione. Condividete i vostri pensieri nei commenti, alla fine dell’articolo.

Focalizziamoci sui piccoli passi e non sui passi da gigante

Mentre lavoriamo per rispettare le nostre alleanze e fare del bene, spesso ci rendiamo conto di esserci impegnati in più cose di quante ne possiamo gestire. Il Padre celeste non vuole che siamo stressati o sopraffatti, anche se questo avviene per poter fare del bene. Invece di cercare di affrontare tutte le vostre debolezze in una sola volta, concentratevi sul fare piccoli miglioramenti e costruire abitudini durature.

Ad esempio, parliamo dello studio delle Scritture. Lo studio delle Scritture è una parte fondamentale per comunicare con Dio e ci porta ad avere la forza di seguirLo. Se dobbiamo lottare con la difficoltà di leggerle tutti i giorni, come cercare di dedicarvi un’ora ogni sera e prendere appunti, potrebbe non essere il modo migliore di farlo. Invece, si potrebbe provare a leggere almeno per cinque minuti o riflettere profondamente soltanto su cinque versetti.

Cercate di capire quali siano i passi che potreste fare. Mentre costruite la fiducia e la forza, cambiate i vostri obiettivi di conseguenza.

Trovate la forza di volontà: siate pazienti con voi stessi

Naturalmente, non saremo mai perfetti, non importa quanto ci proviamo. Quindi, siate pazienti con voi stessi. Riconoscete le vostre debolezze e ciò su cui potreste lavorare, ma non dimenticate di osservare anche tutte le cose che avete compiuto. Sarete più propensi a rimanere motivati, se vi concentrate su quanto lontano siete arrivati invece che su quanto lontano vorreste arrivare.

Gesù Cristo vi sta incoraggiando. Egli è felice per tutto il bene che fate, anche se a voi sembra insignificante. Siate felici insieme! Non siate orgogliosi, soprattutto quando vi rendete conto di come Egli vi abbia aiutato. Può essere difficile sentire la Sua amorevole approvazione, se siete troppo occupati a combattere con voi stessi, per tutto quello che sembra non riusciate a raggiungere.

Mantenere ogni cosa in una prospettiva eterna

Anche se abbiamo bisogno di concentrarci su come andare avanti un giorno alla volta, dobbiamo sempre avere ben presente nella nostra mente la prospettiva eterna. Quando dobbiamo veramente capire che cosa vi è in gioco e verso cosa stiamo lavorando, potremmo scoprirci più tenaci e persistenti di quanto abbiamo mai pensato fosse possibile.

Provate ad immaginare le benedizioni su cui state lavorando quando vivete rettamente! E provate ad immaginare le benedizioni che perdete quando non lo fate. E’ importante notare che, tramite Cristo, ci viene garantita la vittoria. Quando inciampiamo, quando cadiamo, possiamo rialzarci e andare avanti, perché l’espiazione di Gesù Cristo è lì. Abbiamo solo bisogno di fare la scelta di continuare a provare.

Creare una base solida, fondata sulla verità

Le Scritture ci insegnano che se non costruiamo su una solida base, saremo soggetti ai venti ed alle onde. Se non abbiamo una base solida fondata sulla verità del Vangelo, è facile ritrovarci influenzati dalle voci dissenzienti e dai percorsi più facili. La fondamenta su cui costruire è Gesù Cristo.

Scoprite da voi stessi se Cristo ha realmente ripristinato la Sua Chiesa sulla terra. Pregate per sapere se Cristo ci dirige attraverso i profeti moderni. Non importa quali domande possiate avere, sarete in grado di trovare le risposte e andare avanti in pace se avete una testimonianza di Cristo e del Suo Vangelo.

Coltivare un sentimento di gratitudine

E’ stato detto che la gratitudine è una delle migliori cure per tutto ciò che affligge i nostri spiriti. La gratitudine mantiene il nostro cuore morbido e può farci volgere lo sguardo verso i modi in cui Dio agisce nella nostra vita. Può darsi, inoltre, che essa lavori in modi che non abbiamo notato perché non abbiamo neanche avuto il tempo di rendercene conto. Esprimere gratitudine ogni giorno può aiutarci a tenerci a galla quando sentiamo che stiamo affondando.

E’ importante coltivare un vero e proprio sentimento di gratitudine, piuttosto che imparare a memoria un elenco di cose che ci piacciono, per le quali ringraziare. Prendetevi il tempo per scoprire per cosa siete veramente e completamente grati.

Pregate per avere la forza di volontà per andare avanti

Nei Suoi momenti più bui, Cristo ha sempre ricevuto sostegno e forza di volontà per poter compiere la Sua espiazione infinita. Anche a noi verrà sempre dato aiuto. In effetti ne abbiamo bisogno. Alla fine possiamo avere successo solo con l’aiuto del Salvatore. Ci è stato promesso aiuto e forza di volontà per sopportare le nostre prove e continuare a seguire Cristo. Quando preghiamo intensamente accediamo a queste costanti benedizioni.

Questo articolo è stato scritto da Aleah Ingram e pubblicato sul sito ldsdaily.com. Questo articolo è stato tradotto da Cinzia Galasso.

The following two tabs change content below.

Cinzia Galasso

Cinzia è un'impiegata ed una traduttrice. Ha una laurea in Scienze dell'Educazione e ha anche insegnato, per un paio di anni, a bambini della scuola materna, un lavoro che ha amato molto. E' stata un'insegnante nelle classi della Società di Soccorso, delle Giovani Donne e dell'Istituto. Ha molti interessi: patchwork, quilling, oli essenziali. Le piace prendersi cura di sè con soluzioni naturali. E' vegana e ama gli animali e la natura ed è fermamente convinta che le creazioni di Dio siano sacre. E' una volontaria dell'ENPA, un'associazione italiana, per la protezione degli animali ed è anche un membro di Greenpeace e del WWF. Ama passare il tempo con la sua famiglia e i suoi amici. Ama il vangelo di Gesù Cristo e sa che le famiglie sono eterne.

Pin It on Pinterest